Unione Nazionale della Piccola e Media Industria Alimentare
Ultime news
Bullet

26/02/2016

Risoluzione della Commissione Attività Produttive in merito agli "home restaurant"

impegno al governo per disciplinare tale pratica

Bullet

11/02/2016

MISSIONE IN UCRAINA - KIEV, 11/14 APRILE 2016

La Camera di Commercio Itliana per l'Ucraina organizza una missione dedicata alle aziende del settore alimentare.

Bullet

11/03/2015

"COSA BOLLE IN PENTOLA" di Giuseppe Maria Durazzo

Verso il concetto di "FOOD FRAUD"

Bullet

16/01/2015

Aspettando il decreto Sanzioni al Reg. 1169/2011

Il Regolamento 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori dal 13 dicembre 2014 è pienamente vigente anche se in attesa di alcuni chiarimenti comunitari applicativi.

Bullet

27/11/2014

MISE: Responsabile delle informazioni per i cosumatori

chiarimenti per gli operatori del settore alimentare in merito al concetto di responsabile delle informazioni sugli alimenti

Bullet

22/09/2014

Seminario Etichettatura degli Alimenti - Verona 22 ottobre 2014 - CONCLUSO

-52 giorni all'entrata in vigore del Reg 1169/2011, che comporta importanti modifiche alle informazioni per i cosumatori dei prodotti alimentari

Bullet

03/09/2014

Seminario Nuova Etichettatura degli Alimenti - Concluso

NOVARA, martedì 9 settembre 2014

Bullet

25/03/2014

Pesticidi e colture protette

l'EFSA presenta nuove linee guida per la valutazione del rischio


Log-in
Home page  |  Ultim'ora alimentare  |  Esportazioni Made in Italy, in crescita l’agroalimentare
| Sfoglia (942/1037) |

Esportazioni Made in Italy, in crescita l’agroalimentare

Positivi i dati di vino, olio e pasta. Spiccano i latticini.

Nel 2011 il made in Italy agroalimentare ha segnato un nuovo record, superando la soglia dei 30 miliardi delle esportazioni. Osservando i dati Istat, spicca l'effetto locomotiva dei latticini. In prima fila così i classici grana e parmigiano reggiano (+21%), seguiti dal gorgonzola (+13%) e dal pecorino, +8% dopo un periodo di calo.

Per quanto riguarda l'analisi delle destinazioni, sul territorio europeo l'incremento medio è del 6%. Le esportazioni verso la Francia registrano un ottimo +9%. Quelle verso la Germania un +5% e quelle verso il Regno Unito un +3%.
 
Questo sito utilizza cookies. Navigando in questo sito, l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies secondo queste modalità.